INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE DI PSICOLOGIA

 

 

Un libro si legge, si discute, si ricorda, si dona...

 

 

 

 

(perchè ho fatto questa bibliografia? Per promemoria personale e già che c'è può servire ad altri .N.V.) libriy.jpg (70428 byte)
AUTORE TITOLO E EDIZIONE COMMENTO
Alberto e Anna Oliverio- Nei labirinti della mente - Laterza 1998 Spesso la mente è vista come una entità astratta quando invece è legata ad una sequenza di fattori elettro-chimici del cervello. In questo testo  estremamente chiaro c'è una sintesi delle conoscenze della biopsicologia, dall'analisi delle aree del cervello coinvolte nei processi, alle modificazioni elettro chimiche, alla psicosomatica. Peccato che il testo sia una ristampa dell'89 e che manchi di un opportuno aggiornamento
A.Oliverio L'evoluzione del cervello - Giunti 1986 Panorama sintetico sul cervello, dalla sua evoluzione biologica e fetale alla relazione con l'ambiente.
Aldo Carotenuto Jung e la Cultura del xx Secolo - Bompiani 1995 Il testo analizza quanto il pensiero di Jung ha influito sulla letteratura,l'arte,la fisica, la cultura in generale del 900.A sua volta Jung si è fatto coinvolgere dalle fonti più antiche, magiche e mitologiche della cultura umana filtrandole coi parametri della consapevolezza del nostro tempo.
Aldo Carotenuto Il fascino discreto dell'orrore- Bompiani 2002 Temi interessanti di psicologia dell'arte e letteratura fantastica. Sarebbe stato meglio per la lettura sfrondare la prolissità mettendo in nota il collage di citazioni . Ma è un parere.
A.Lowen Il Linguaggio del corpo- Feltrinelli 1999 Lowen riprende la strada di Reich per una psicoterapia che agisce non solo dall'alto ,ossia sul piano dell'analisi psichica, ma dal basso, facendo rifluire l'energia corporea in modo armonico. Attraverso l'analisi dei caratteri , dal masochista allo schizofrenico, individua nelle posture e negli atteggiamenti i blocchi e le anomalie. Un libro valido, interessante dalla prima all'ultima pagina, non difficile e con acute osservazioni dettagliate.
A.Lowen Il narcisismo - Feltrinelli 2001 Il narcisismo è la patologia tipica della nostra epoca, un'epoca che fa del potere un surrogato del senso autentico dell'essere alienando l'uomo. Un testo fondamentale.
A.Lowen La Depressione e il corpo- Astrolabio 1980

COMMENTO

A.Lowen Paura di vivere- Astrolabio 1982 L'edipo in questo lavoro viene analizzato in una prospettiva bionergetica con tutte le sue conseguenze terapeutiche. Quel che sembra un paradosso diventa in realtà un principio su cui si può cominciare a lavorare: accettando il proprio destino lo si può modificare.
Alice Miller Il dramma del bambino dotato e la ricerca del vero sé - Boringhieri 1999

COMMENTO

Alice Miller la chiave accantonata - Garzanti 1993

COMMENTO

Alice Miller -L'infanzia rimossa- Garzanti 1999

COMMENTO

Alice Miller La Persecuzione del Bambino - Boringhieri 2000 La pedagogia come forma di educazione coatta è sempre deleteria. Una figura come Hitler, ampiamente e meticolosamente analizzata, è  l'esempio di quali siano i suoi frutti.
A.Adler Psicologia dell'educazione - Newton 1972

COMMENTO

AA.VV. La Ragione degli Altri - Savelli-1979 La follia individuale è in stretta relazione ai disturbi e le idiosincrasie di massa. La società è insomma partecipe e veicolo di ogni devianza. Solo l'ingenuo od un fanatico (che è a sua volta un deviato) si illude di separare il sociale dall'individuale. In fondo ogni follia (la ragione degli altri) è comprensibile. Non aver paura della follia nel proprio sé significa comprenderla e non esserne vittime.
Antonio J. Vallejo-Nagera Pazzi e celebri - psicopatologia del potere- Rizzoli 1983

COMMENTO

Bandler Grinder La Struttura della Magia (neuro   - linguistica) - Astrolabio 1981

COMMENTO

Berelson- Steiner Il comportamento umano - F.Angeli 1969 Per capire i  fattori che condizionano i gruppi e gli individui all'interno della dinamica sociale.
B.Bettlheim Il Mondo Incantato - Feltrinelli 1980 Buon lavoro di Bettlheim sulla realtà interiore che ha fatto nascere le fiabe e la loro importanza nel lavoro psicoterapeutico.
C.Clement - S. Kakar La folle e il Santo - Corbaccio 1997 Vengono analizzate due figure a livello psicologico: una poveretta rinchiusa nel manicomio di Saltpetre a Parigi sotto cura dal celebre P.Janet e il santo hindu Ramakrischna, considerato dagli hindu una incarnazione divina. La domanda è questa: se il contesto socioculturale intorno a queste figure fosse stato diverso la povera Madalaine avrebbe potuto essere ricordata come una mistica e Ramakrischna  essere dimenticato come uno dei tanti matti seppelliti da qualche parte? Anche se alla domanda provocatoria si può rispondere con un sì ci sono sempre sempre di mezzo dei distinguo se non si vuol cadere nel semplicismo. Il mistico intanto tiene presente proprio questo contesto socioculturale di cui fa parte ed agisce in modo avveduto in esso, in altri termini è capace di intendere e di volere, sa valutare il comportamento idoneo senxza per questo rinunciare alle sue intuizioni e ai suoi sentimenti. Va infine fatto presente che il concetto di mistico usato dallo psicologo indiano Kakar è troppo limitato alle categorie hindu e non si eleva all'universalità che gli compete.
D'Aquili, Newerg, Rause Dio Nel Cervello - Mondadori 2002

COMMENTO

Doise, Deschamps, Mugny Psicologia Sociale - Zanichelli 1984 Testo accademico, scientifico, ben fatto che introduce alla psicologica sociale, utile per capire quanto l'individuo sia condizionato dal gruppo e dalla società fino a comportarsi da idiota.
Dunkell Samuel Le posizioni del sonno - Sonzogno 1978 Anche le posizioni che si assumono durante il sonno rivelano l'identità psicologica. Facile ma tutt'altro che banale.
Eric Berne A che Gioco Giochiamo - Bombiani 1982 Testo base del transazionalismo. I giochi riproducono nella vita adulta i copioni infantili .Molti esempi e tecniche di superamento.
Erich Fromm Psicoanalisi e Religione - Mondadori 1987 In un mondo che ha paura della malattia, della morte, della follia, che fugge dal senso umano nella ricerca del potere e del successo, in un asettico mondo di macchine,  la religione e la psicoanalisi possono ridare una consapevolezza ai limiti della natura umana, ad accettarli per poi trasformare ed evolvere il suo potenziale. Elliot diceva: in un mondo di fuggiaschi chi va nella direzione giusta sembra che sia lui a scappare.
Erich Fromm L'Arte d'Amare - Saggiatore 1983 Senza amore c'è morte. L'amore non può essere commerciato, pornografia e prostituzione, ricerca del successo e del potere denunciano il vuoto dell'uomo. Uomini che fingono di divertirsi e di sentirsi appagati ma che vanno verso il nulla. L'amore è spontaneo ma è anche coltivabile, è anche un'arte che incanala le sue preziose energie.
Erich Fromm Avere o Essere? - Mondadori 1983 L'uomo di oggi è sempre più un ingranaggio della macchina sociale ed economica, illuso di poter comprare la felicità coi soldi e con gli oggetti, con un potere qualsiasi. Fatto sta che il tasso dei suicidi aumenta nei paesi ricchi. La strada del recupero dei sentimenti, dei valori interiori è l'unica che possa ridargli un senso.
Erich Fromm Il Linguaggio Dimenticato - Bompiani 1982 Lettura coinvolgente, ricca di contenuti. Dal sogno individuale ai  miti e le fiabe dell'inconscio collettivo.
Emil Gutheil Manuale per l'Analisi del Sogno -Astrolabio 1972 Testo dettagliatissimo e corposo che tiene conto dell'esperienza psicoanalitica complessiva seppur in una base classica freudiana.
Fabio Ricardi L'Analisi Transazionale -Xenia 1997 semplice ma esaustivo
Frank tallis Breve Storia dell'inconscio-Il Saggiatore  2003

COMMENTO

Gabriele Mandel Psicoanalisi in Pillole -Schekspear 1990 Una serie di aforismi, essenze derivate dal Lavoro. Materiale su cui riflettere.
Gabriele Mandel Essere e Fare -I.U.L.M 1986 Trattato sulla psicologia dell'arte di estrema lucidità.
Mandel, Gabriele  e Rossano Vitali La musicoterapia dei sufi. Ed. Arcipelago Milano 2006 L'antica scienza musicoterapica adottata fin dal medioevo dai medici sufi.
Gabriele Mandel Alla Ricerca dell'Io - I.U.L.M 1985 Sintesi di alta qualità teorica della psicologia frutto di una decennale esperienza sul campo .
Giampaolo Perna Le emozioni della mente- San Paolo 2004 Testo valido, chiaro sulla biologia del cervello emotivo. 
Gilberto Gamberini Ipnosi- Demetra 2002 L'autore parla delle sue esperienze psicoterapeutiche con l'uso delle tecniche ipnotiche che hanno avuto in Erickson un maestro indiscusso. Libro serio e semplice che si avvale delle conoscenze neurolinguistiche.
Giorgio Abraham I segreti del nostro corpo- Mondadori 1998 Buon saggio di psicosomatica di Abraham, docente di psichiatria all'università di Ginevra. Il testo si apprezza inoltrandosi nella lettura, pagina dopo pagina, si capisce così che è frutto di una ricerca e riflessione personale: "farina del proprio sacco". Questo merito permette di chiudere  un occhio a certe  associazioni dubbie. Al nocciolo: il concetto di salute e di malattia è tutt'altro che scontato.
Giorgio Abraham Sogni del giorno e sogni della notte -Mondadori 1998 Una riflessione sul "sognare" che aggancia diversi temi da quello della depressione a quello della psicosomatica per ridare valore all'immaginario, a quella continuità (e intreccio) delle due dimensioni esistenziali, veglia e sonno.
Giorgio Majorino Gli effetti psicologici della guerra- Mondadori 1992

COMMENTO

Gustav Jung Bene e Male nella Psicologia analitica -Boringhieri 1993

COMMENTO

Gustav Jung Sogni, Ricordi, Riflessioni -Rizzoli 1981 Il testo autobiografico è pieno di spunti di umanità e di scienza.
Gustav Jung Psicologia e Alchimia -Boringhieri 1981 Dalle sedute psicoanalitiche emergono sogni che esprimono simboli ed archetipi dell'inconscio, quegli stessi dell'alchimia e che operano nella mente umana. L'opera alchemica è un viaggio nel Sé: il cammino della guarigione.
Gustav Jung Tipi Psicologici -Boringhieri 1977 Analisi dell'introversione e dell'estroversione in psicologia.
Gustav Jung La Saggezza Orientale -Boringhieri 1983 Gli aspetti religiosi fanno parte dell'inconscio umano il cui Sé si trova nella coincidenza degli opposti, come bene e male, luce e tenebra, l'inizio e la fine. l'Oriente non è diverso dall'Occidente quando si esaminano gli archetipi e simboli più profondi, ma ha una vitalità che può aiutare i contemporanei a riscoprire il senso della realizzazione.
Gustav Jung Risposta a Giobbe -Saggiatore 1979 Il dubbio non fa male, anzi è un momento terapeutico. E' quello vissuto dal leggendario Giobbe o da Faust. Dio è messo alla prova, o meglio, l'io si mette alla prova davanti al suo vero Sé partecipe di una trasformazione globale. Il libro spazia in un'analisi del Dio biblico e cristiano senza teoremi teologici ma nell'ambito dell'esperienza ed osservazione psicologica.
Gustav Jung l'io e l'Inconscio -Boringhieri 1981 L'inconscio è quello che è, né buono né cattivo. I suoi processi naturali sono da accettare indagare e capire. L'irrazionalità non è dunque nemica della razionalità ma può cooperare per un armonico sviluppo del Sé.
Gustav Jung L'uomo e i suoi Simboli -Mondadori 1984 Opera   a più mani di Jung e dei suoi allievi, di ampio respiro ed invogliante.
I.Majore Morte Vita e Malattia- Astrolabio 1970 Il testo è schematico con postulati e tesi. Analizza i livelli psichici semplici e organizzati e ne interpreta le conseguenze, dalla sessualità all'immaginazione, dal senso della vita e della morte in un quadro ampio che cerca di inglobare tutta la realtà umana. Da testo psichiatrico diventa filosofico.
James/ Jongeward Nati per Vincere - SanPaolo 1987 Scritto efficace, pratico, schietto sull'analisi transazionale con esercizi di Gestalt. Liberarsi dai copioni infantili  per ritrovare un'autonomia vincente.
J.Hillman Saggio su Pan - Adelphi 1982 Vivere bene il proprio corpo, la natura, gli istinti (pan) è necessario per liberare le energie creative. Le devianze nascono anche da castrazioni e coercizioni infantili  di cui anche Nietzsche è stato oggetto.
J.Hillman Il Codice dell'Anima Adelphi 2009

COMMENTO

Luciano Marchino e Monique Mizrahil Il corpo non mente Frassinelli 2004 Il testo si inserisce nella ricerca della psicologia bioenergetica. Scritto con competenza e  esperienza (in decine di riquadri sono descritti casi assai significativi di ogni tipologia caratteriale) e anche con ottime osservazioni sulle carenze di questa civiltà occidentale  che si boria di essere la più evoluta quando sta rinsecchendo i piani più vitali e profondi dell'uomo. Di facile lettura per chi ha dimestichezza con la psicologia in generale
Luis Rojas Marcos Ma chi mi credo di essere- Tropea ed.2008

COMMENTO

L.Szondi Introduzione all'analisi del destino - Astrolabio 1975 La genetica determina in parte il destino con la variabile dell'ambiente, ma soprattutto dell'io, capace di scelta. Szondi chiama questo io "pontifex"  il quale permette di ricondurre il proprio "esserci" in possibilità volute sottraendolo dal destino coatto della natura animale. In scala evolutiva conscio ed inconscio tendono a questa libertà .Il processo di umanizzazione è trascendentale. La psicoanalisi di Szondi ( supportata dal famoso test dei volti: simpatia ed antipatia) vuole integrare i vuoti lasciati da Freud e da Jung . La parte centrale sarebbe da rivedere nel  quadro più ampio delle conoscenze attuali della genetica.
Luscher Max La diagnostica Luscher - Astrolabio 1995

COMMENTO

M.L.Von Franz L'Individuazione nella Fiaba -Boringhieri 1987 Il processo di individuazione è un ritorno al centro. Come nelle fiabe si devono superare tante prove e pericoli così nel cammino di realizzazione. Un magico uccello, talvolta chiuso in gabbia (dalla storia di Avicenna) simbolizza la realtà spirituale da liberare, ma anche lui ha un'ombra, per cui è necessario essere sempre vigili.
M.L.Von Franz Le Fiabe del Lieto Fine - Tea 1996 Sarebbe un errore fatale estraniarsi dal gioco e dal mondo fantastico. La vita come nelle fiabe e nel gioco presenta sempre delle prove da superare ed è tutta un processo di redenzione svolto con onestà,  correttezza,  liberando le nostre possibilità.
M.L.Von franz e AA.VV. Incontri con la Morte - R.Cortina 1991 Lo psicoanalista si trova di fronte anche persone che stanno per morire o che hanno visto in faccia la morte. Nei vari brani, tutti interessanti, si riflette anche sulle possibilità di una esperienza ultraterrena.
Mavis Klein Autoanalisi Transazionale -Astrolabio 1984 Un testo utile per saggiarsi, per scoprire la correttezza delle proprie transazioni quotidiane.
M.J.Chalvin Analisi Transazionale e Insegnamento -Paoline 1986 L'importanza dell'applicazione dell'analisi transazionale nell'insegnamento è tale che non solo si risolverebbero molte conflittualità ma si migliorerebbe il rendimento globale di chi apprende e di chi istruisce oltre la qualità della vita della scuola . Una minore verbosità avrebbe fatto bene al libro e agli insegnanti che lo leggono,spesso vittime della stessa.
Nazzareno Venturi Rapportarsi con gli Altri e con Se Stessi- ed. Sufi Jerrahi 2010 Una serie di lezioni psico-pedagogiche fatte in vari contesti che privilegiano la  comunicazione  con tanto di schemi e disegni umoristici. Il tutto si impernia sulla psicologia transazionale. Alcuni capitoli come "misticismo ed isteria" sono tratti dalla rivista sufismo.
P.Santagostino Guarire con una Fiaba - Feltrinelli 2006 Sintetico, di facile lettura, offre un flash sul valore psicoterapico del linguaggio fiabesco.
P.Chauchard- La Nostra Mente -Sansoni-1979

 COMMENTO

P.Clarkson Gestalt- Counseling -Sovera 1992 Nelle consulenze psicologiche è importante usare tecniche adeguate che tengono presente le necessità sociali e biologiche del paziente. Egli deve saper trovare alla fine da solo gli "appagamenti" ai suoi bisogni...
Pierre Daco Che Cos'è la Psicologia -Rizzoli 2003 Pur essendo un libro datato (1960 la  prima edizione) esso rimane un testo base per ricostruire una visione competente e chiara d'insieme della psicologia. Ovviamente per via del tempo in cui è stato scritto non tiene conto dello sviluppo delle ricerche seguenti come quelle cognitiviste e psicopedagogiche del Bowlby per esempio.
Pierre Daco Che Cos'è la Psicoanalisi -Rizzoli 1982 Lavoro competente ed accurato che introduce alla psicoanalisi con scientifica serietà.
Pierre Daco La Nuova Psicologia -Rizzoli 1990 Tanto sono rigorosi i testi precedenti quanto aperto all'immaginazione quest'ultimo. Un capolavoro nel suo genere. Un ventaglio inesauribile sulle possibilità delle mente umana oltre i limiti ordinari. E tutto senza sfociare in un esoterismo vano.
Renato e Rosellina Balbi Lungo viaggio al centro del cervello -Laterza 1982

COMMENTO

Riccardo Zerbetto  La Gestalt - Xenia- 1998 Ottima sintesi su questa evoluzione della psicoanalisi che rimette  teoria e terapia nel dinamismo della vita. L'autore per far ciò parte proprio dalla vita del fondatore, Perls. Dal freddo distacco terapeutico della psicoanalisi freudiana al coinvolgimento nei processi in cui lo stesso terapeuta si mette in gioco.
Richard Wiseman Dov'è il gorilla? Oggi professore di psicologia all'università di Harvard ieri illusionista. Esperienza e conoscenze da vendere sulle possibilità e sui limiti dell'attenzione nell'afferrare la realtà. Proprio un tema sufi ben sviluppato.
Robert Desoille Teoria e Pratica del Sogno da Svegli Guidato - Astrolabio 1974

COMMENTO

Romana Rutelli Il Desiderio del Diverso - Liguori 1984

( Critica letteraria ma di interesse psicologico )

Quando il "diverso" è l'alter ego, il doppio, l'inconscio che nella letteratura ha trovato splendide espressioni in figure come mister hide o frankstein. Il libro quindi affronta alla luce della psicoanalisi la letteratura del "doppio", il confronto con quella parte di noi rimossa ed antagonista che anziché essere riconosciuta, ammaestrata, e riequilibrata nella propria totalità viene proiettata sugli altri o diventa fenomeno di scissione della personalità.
Sheldon B.Kopp Se Incontri il Buddha per la Strada Uccidilo -Astrolabio 1975 Per dire che finché si è legati ad una figura genitoriale non si è veramente liberi, responsabili e realizzati. Il guru o lo psicoterapeuta sono dei mezzi per arrivare al Sé non un fine. Ucciderli significa riportarli al loro valore strumentale, non mitizzarli:   figure umane provvisorie per quanto importanti nel cammino. Ottimo studio.
Sheldon B.Kopp Cominciare da uno - Astrolabio 1973 L'esperienza dello psicoanalista. Come risolvere questioni pratiche. Validissimo.
S.e C. Grof Oltre la Soglia - Red-1988

COMMENTO

Stanislav Grof Quando accade l'impossibile. Hurra 2006

COMMENTO

S.Freud Psicoanalisi del Genio -Newton 1971 Il libro raccoglie le riflessioni di Freud sull'arte e la letteratura in relazione a casi clinici..Questi sono i saggi in cui si può apprezzare la sua acutezza di osservatore:   deliri dei sogni nella Gradiva di jednsen,contributo ad una questione sulla lettura,il poeta ed i sogni ad occhi aperti,un ricordo d'infanzia di Leonardo da Vinci, Il motivo dei tre scrigni,Il Mosè di Michelangelo,Un ricordo d'infanzia da "poesia e verità" di Goethe.
S.Freud Psicopatologia della Vita Quotidiana -Rizzoli1980

COMMENTO

S.Freud Totem e Tabù -Boringhieri 1982 Un classico di Freud in cui  egli valuta la religione come una realtà archeopsichica ed esteropsichica, essa è destinata al "figlio" bloccando gli impulsi aggressivi verso i genitori con i tabù. Le fobie sono il corrispettivo moderno dei tabù antichi a partire dalla uccisione dell'animale sacro (totem).
Thomas Harris Io sono O.K. tu sei O.K. -Rizzoli 1984 Altro ottimo testo pratico del transazionalismo
Thomas e Amy Harris Sentirsi O.K. - Frassinelli  1985 Un approfondimento del precedente "Io sono O.K. Tu sei O.K.. Pratica ed essenziale guida psicopedagogica che guida alla risoluzione dei conflitti derivanti dalle informazioni genitoriali inconsce partendo dalla percezione/analisi degli stati d'animo.
Trombini/ Baldoni Disturbi Psicosomatici -il Mulino 2001 Il volumetto offre una infarinatura semplice ma scientificamente corretta delle correlazioni tra psiche e corpo.
V.S. Ramachandran Che cosa sappiamo della mente - Mondadori 2004

COMMENTO

W.Glasser Positive Addiction- Collins Publishers inc 1976 Tradotto in Italia col titolo "pensa postivo!" (?) dalle ed.TEA, il libro di Glasser, psichiatra americano, tratta in modo speculare i due atteggiamenti/condizionati che conducono ad una assuefazione negativa (droga,alcool,bulimia...) o positiva (lo sport, la meditazione...). Valido.

 

TORNA A "LIBRI"